TEASER TUESDAY #17

Buon pomeriggio lettori,
come state? Qui da me l'autunno è decisamente arrivato dopo la resa definitiva dell'estate... Sinceramente non mi dispiace molto, sono un amante dell'inverno, delle giornate uggiose in grado di creare l'atmosfera adatta per un buon libro e, soprattutto, del Natale. Oggi sono particolarmente di buon umore, una di quelle giornate spensierate che non dovrebbero finire mai e, quindi, eccomi qui a scrivere questo post per voi senza dolori vari pronti ad intralciarmi ogni secondo...
La rubrica odierna mi chiama a gran voce, perché oggi è martedì e potrebbe mai mancare qui sul blog un nuovo appuntamento con il Teaser Tuesday? Certo che no! Quindi vi auguro buona lettura, con la speranza che il romanzo protagonista di oggi, L'Albero delle Bugie, riesca a conquistarvi in poche righe, e vi ricordo che questa rubrica è ideata dal blog ShouldBeReading.



"Oh, ma non posso. Non devo lasciare che Quella prenda il sopravvento."
Nei suoi pensieri, Faith la chiamava sempre così: Quella. Non le dava mai un nome, per paura di conferirle ulteriore potere. Quella era una dipendenza, lei lo sapeva. Quella era la cosa cui rischiava costantemente  di cedere le armi, cosa che però non succedeva mai. Quella era l'esatto opposto della Faith che il mondo conosceva. Faith la docile, il tesoro di ragazza. La coscienziosa, insignificante, devota Faith.
Era alle opportunità impreviste che lei trovava particolarmente difficile resistere. Una busta lasciata incustodita con la lettera che sbucava fuori, pronta, stuzzicante. Una porta non chiusa a chiave. Una conversazione incauta, fatta senza badare a chi avrebbe potuto origliare.
C'era una vera e propria fame in lei, e alle ragazze non si confaceva essere fameliche. Le ragazze dovevano sbocconcellare con parsimonia a tavola, e le loro menti dovevano accontentarsi di una dieta morigerata. Poche lezioni stantie da parte di una istitutrice stanca, passeggiate monotone, passatempi vacui. Ma tutto questo a lei non bastava. Tutta la conoscenza - ogni genere di conoscenza - attirava Faith, e c'era un piacere delizioso, pernicioso, nel carpirla senza essere scoperta.


Bene letterati, il post termina qui. Cosa ne pensate di questo nuovo YA targato Mondadori? Che ne dite dello stile dell'autrice? Fatemi sapere tutto nei commenti: vi risponderò con piacere!

4 commenti:

  1. Interessante : ) penso andrà in WL

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ora che lo sto leggendo posso dirti che è un libro molto particolare, diverso dai soliti YA...

      Elimina
  2. Ciao, ho scoperto il tuo blog per caso e non potevo non unirmi ai lettori fissi! Ti faccio i miei complimenti, il tuo angolino mi piace da matti e ti seguirò con piacere ^^
    Proprio ieri sono passata davanti alla vetrina della libreria della mia città e ho visto questo libro. Che dire, la copertina è stupenda e anche la storia sembra intrigante. Senza dubbio è finito nella mia lunga Wishlist, spero di leggerlo presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia, grazie mille! Mi fa davvero tanto piacere che il blog ti piaccia! La cover, hai ragione, è meravigliosa soprattutto nella versione cartacea: l'immagine digitale non rende l'idea. Se lo leggi fammi sapere cosa ne pensi...

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

COMMENTA:

Grazie lettore per essere passato! Per lasciare una traccia di te, commenta e sarò lieto di risponderti!