RECENSIONE: MAGISTERIUM. IL GUANTO DI RAME di Holly Black e Cassandra Clare

Ben trovati lettori,
come promesso vi posto la prima recensione dell'anno che è, per di più, molto positiva. Come infatti avrete letto dal titolo ho programmato la recensione di un romanzo affascinante, pieno di colpi di scena, in poche parole: unico. Sto parlando del secondo volume della serie Magisterium, intitolato Il Guanto di Rame. Tante le novità in questo nuovo volume, tante le nuovo scoperte, se pur non tutte piacevoli. Ma una cosa è certa: la Black e la Clare colpiscono ancora e lo fanno con un colpo di classe. Vi lascio quindi a questa prima recensione, con la speranza che sia di vostro gradimento!


Titolo: Magisterium. Il Guanto di Rame
Autrici: Holly Black, Cassandra Clare
Editore: Mondadori
Collana: I Grandi
Cartaceo: €17.00 
Pagine: 272
Traduttore: Beatrice Masini
Data di uscita: 17 Ottobre 2015

Trama: Callum Hunt ha tredici anni, frequenta il secondo anno del Magisterium e dovrebbe essere morto. Perché prima di essere uccisa, sua madre ha lasciato una scritta incisa nel ghiaccio: "uccidete il bambino". Ma questo non è il peggiore dei suoi segreti. Callum sa di avere dentro di sé l'anima del Nemico, che si è impadronito di lui dopo il Massacro Gelido. E sospetta che suo padre voglia rubare l'Alkahest, il guanto di rame, unico oggetto magico in grado di salvare il mondo dalla malvagità assoluta. Quando decide di partire in cerca del padre, però, scopre di non essere solo. Con lui ci sono i suoi migliori amici: Aaron, timido e generoso, che ha appena scoperto di essere il Makar e possiede la potente magia del vuoto, Tamara, intelligente e piena di risorse, e Subbuglio, il giovane lupo del caos che non lo abbandona mai. Callum sa di non avere scelta. Se necessario, dovrà sacrificarsi.


                                                                 RECENSIONE
Ormai sono uno dei tanti fan accaniti di questa serie perchè, diciamocelo, è scritta divinamente! La Black e la Clare confermano il loro talento. Hanno uno stile che sa colpire chiunque, non ci si accorge della differenza fra le due scrittrici, i loro stili sono talmente perfetti e unici che insieme formano un connubio di parole che stregano il lettore. Come per il primo romanzo della serie, L'Anno di Ferro, voltata l'ultima pagina mi son detto: " Voglio il seguito, adesso!" Mentre leggevo questo romanzo, contemporaneamente leggevo anche Trollhunters che pur essendo un libro dark-fantasy, non riusciva a tenermi incollato alle pagine come faceva Magisterium: era come se un'altra parte di me volesse a tutti i costi terminare il romanzo! Non riuscivo a metterlo da parte, sembrava quasi che mi rattristivo quando posavo via il libro. Intrigante, avvincente, misterioso, divertente: questo romanzo ha tutte le carte in regola per essere uno dei migliori pubblicati nel 2015! Certo, sarà anche dovuta alla mia età la passione che nutro per questa serie, però devo ammettere che poche saghe mi hanno tenuto sulle spine come Harry Potter e Magisterium è una di quelle. Per chi non avesse letto questo romanzo un consiglio: non leggete la trama, vi spoilera mezzo libro. Per chi ha letto il primo e Il Guanto di Rame sarà la prossima lettura, niente paura, sarà una recensione priva di spoiler. Vi riassumerò solamente il primo capitolo, perchè già dal secondo i colpi di scena si fanno sentire.
                                            UNO DI VOI FALLIRÀ. 
                                                     UNO DI VOI MORIRÀ.
                                                         E UNO DI VOI È GIÀ MORTO.

                                                CALLUM SAPEVA QUAL ERA DEI TRE.

Callum sta trascorrendo le vacanze estive con il padre, dopo che l'Anno di Ferro si è concluso. Alastair però, ovvero il papà, nutre ancora una certa avversione per il Magisterium e la magia stessa. Callum non si fa scoraggiare perchè in fondo le giornate passano veloci in compagnia del suo amico Subbuglio, il lupo del caos, che non è ben visto da Alastair. Tuttavia il cambiamento di quest'ultimo si fa vivo molto velocemente, quando propone a Call di uscire con lui.  Tutto cambia quando i due personaggi tornando a casa, trovano il garage aperto e notano l'assenza di Subbuglio. Cosa sarà mai successo? Be', questo toccherà a voi scoprirlo leggendo questo romanzo. Dal colpo di scena che ci sarà dopo questo avvenimento partirà la trama vera e propria alla base di questo secondo romanzo: Call prenderà scelte decisive che lo porteranno a cambiare la vita sua e dei suoi cari amici: Aaron e Tamara. Al gruppetto però si aggiungerà anche un quarto personaggio che dovrete imparare ad accettare: chi è? Anche stavolta vi toccherà buttarvi fra le pagine di questo romanzo, perchè io da bravo blogger non vi svelerò nulla. Trama a parte devo dire che questo romanzo è davvero ben congegnato: in ogni capitolo succede qualcosa di importante, tanti piccoli particolari cui badare che si andranno evolvendo nel corso della narrazione. Lo stile, lo ripeto e lo ripeterò ancora, a me è piaciuto molto: trovo che gli stili delle autrici siano adatti a questo genere di romanzo, credo che Holly Black e Cassandra Clare siano le regine del dark- fantasy. Il romanzo risulta molto scorrevole e vi ho trovato quelle migliorie che speravo venissero messe in atto: più volte infatti, nel primo romanzo avevo trovato descrizioni ripetitive o scene uguali fra loro che, in questo romanzo, sono assenti forse perchè le pagine rispetto a L'Anno di Ferro sono ridotte. I personaggi che nel primo romanzo avevo trovato o uguali fra loro, o troppo simili a quelli potteriani, in questo romanzo hanno una caratterizzazione propria con pregi e difetti (che saranno molti e importanti). Ho apprezzato anche le riflessioni interne di Call, il suo stilare una lista di azioni compiute da inserire in due colonne: quella da Sire Malvagio e quelle da bravo ragazzo.
Insomma una moltitudine di qualità tutte messe su carta in questo fantastico romanzo, più che consigliato! 
"Pieno di colpi di sena e sorprese. Non vedo l'ora di leggere tutta la serie"
                                                                                                                       Rick Riordan

                                       ★★★★★

     Un romanzo speciale con una trama ben strutturata che vi terrà attaccati alle pagine



E VOI L'AVETE LETTO? FATEMI SAPERE COSA NE PENSATE NEI COMMENTI!

2 commenti:

  1. Ciao, ma che bella recensione *-*
    Io ho adorato questo libro, ma meno del primo, devo dire (nonostante la mia voglia omicida verso Tamara perché torna la stronzetta che era nel primo libro)…
    Le ambientazioni così fuori dal Magisterium mi sono piaciute, ma adoro quella scuola quindi penso avrei preferito più scene lì dentro… L’atmosfera sempre magica come solo la Clare e la Black sanno fare *-*
    Bello, bello, bello!
    Se vuoi leggere la mia delirante e semi-seria recensione clicca qui :3
    Ciao!
    Rainy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per questo tuo commento! Appena posso, passo a sbirciare sul tuo blog ;)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

COMMENTA:

Grazie lettore per essere passato! Per lasciare una traccia di te, commenta e sarò lieto di risponderti!